Mosin Nagant m/91-30 di cattura

(Jalcavenkivri m/91-30)

Scheda di Absolut, arma fotografata della sua collezione privata.

Durante la Guerra d'Inverno (1939-1940) i finlandesi catturarono 28.300 fucili Mosin Nagant russi modello 1891/30. Di questi 28.300 fucili, 24.000 furono trasformati in fucili "finnici", sostituendo la canna originale con una canna prodotta dalla Tikka. Ma a quanto se ne sa non vennero mai utilizzati, e rimasero in magazzino fino alla vendita avvenuta nel 1986 (fonte: Rifles of the snow, di Bowser).

Ma la guerra tra finlandesi e russi non era finita, e durante la "Guerra di Continuazione" numerosi fucili 91/30 russi furono catturati e spesso usati contro gli stessi russi, ma in questo caso i finlandesi si limitarono a modifiche veramente minime... giusto il cambio della calciatura (se era necessario), dei nuovi attacchi per la cinghia di trasporto, ed un punzone "SA" sull'azione e sulla canna.

Ed il fucile era pronto per essere usato contro i suoi vecchi padroni!

Questo fucile fa parte di questa schiera... infatti ha la canna russa e solo pochi particolari lo differenziano dal Mosin Nagant 91/30 usato dai russi.

Quindi... nulla di nuovo sotto il sole, il "solito" Mosin Nagant 91/30, a parte il particolare (non secondario, a mio parere) che si tratta di un fucile prodotto dalla Russia stalinista, che stato utilizzato contro i propri produttori.

Diamogli un'occhiata, partendo come al solito dall'azione:

 

 

con il classico alzo del fucile 91-30

 

 

L'azione del tipo "tondo", come normale per un fucile prodotto nel 1940, ed il punzone indica che la produzione avvenuta nell'arsenale di Izhevsk

 

 

Il punzone "SA" si trova molto in basso sul lato sinistro della camera

 

 

e la parte anteriore quella consueta.

 

 

La calciatura stata cambiata, sostituendo quella russa monopezzo con una calciatura finlandese

 

 

ed infatti sulla pala del calcio troviamo il classico punzone presente sulle calciature dell'Esercito Finlandese.

 

 

il supporto anteriore per la cinghia stato sostituito per potere utilizzare le cinghie finlandesi

 

 

e lo stesso avvenuto al supporto posteriore. Per tutto il resto, si tratta di un fucile russo che sicuramente stato usato in battaglia, tanto da essere catturato, successivamente riarsenalizzato e con tutta probabilit riutilizzato dai finlandesi contro gli stessi russi.

 

 

Per i Mosin Nagant disponibile :

una pagina di solo testo con l'elencazione delle varie versioni conosciute di Mosin Nagant

ed una pagina con l'elencazione dei vari punzoni e marchi