US Rifle Caliber .30 M1 Garand

 

 

Scheda di Absolut - arma fotografata della sua collezione privata.

 

"in my opinion, the M1 rifle is the greatest battle implement ever devised" - LGEN George Patton

 

L'US rifle caliber .30 M1, comunemente definito "Garand" dal nome del progettista John Garand della Springfield Armory un fucile da combattimento semiautomatico a recupero di gas con una portata massima di 3.200 metri ed una portata massima effettiva di 400 metri. Il caricatore contiene 8 colpi che vengono inseriti con una clip che viene espulsa dopo il cameramento dell'ultima munizione. Il kit di pulizia alloggiato nel calcio, ed il peso (comprensivo della cinghia e delle munizioni) di 12,5 libbre.

Il Garand entrato in produzione nel 1936, ed era originalmente camerato per la munizione 30.06, anche se poi numerosi eserciti (compreso quello italiano) che l'avevano in dotazione hanno provveduto a trasformarlo, dopo il 1956, in calibro 7,62 NATO.

Quest'arma ha partecipato alla II G.M. ed alla Guerra di Corea, ed rimasta l'arma americana di prima linea fino alla fine degli anni 50, quando stata sostituita dall'M14 (prima arma militare ad utilizzare la munizione 7,62 NATO), a sua volta in breve tempo rimpiazzato dall'M16 (prima arma militare ad utilizzare la munizione 5,56 NATO). Il Garand rimasto comunque arma della riserva fino agli anni 70.

Durante la II G.M. i Garand sono stati utilizzati da tutti i principali alleati degli USA (Gran Bretagna, Cina Nazionalista e tutti i paesi alleati belligeranti dell'America Latina). Dopo la fine della II G.M. furono utilizzati da numerosi paesi (Austria, Bolivia, Brasile, Cile, Cipro, Costa Rica, Etiopia, Filippine, Giappone, Grecia, Guatemala, Haiti, Honduras, Indonesia, Iran, Italia, Corea del Sud, Liberia, Messico, Norvegia, Pakistan, Panama, Taiwan, Tailandia, Turchia e Vietnam).

In particolare dopo la II G.M. diversi Paesi furono autorizzati a produrre i Garand su licenza americana, e l'Italia fu tra questi, e si cominciano a trovare in armeria dei Garand camerati in calibro 7,62 NATO (anche se il 7,62 NATO non un "calibro civile, ed il catalogo nazionale delle armi li riporta come camerati per il calibro 308 Winchester, dimensionalmente quasi identico al 7,62 NATO) prodotti da Beretta e da Breda.

In particolare Beretta (il progettista fu l'Ing. Salza) elabor il disegno del Garand dando vita ad un'arma (in tre diverse versioni) con capacit di tiro a raffica e denominata BM59, adottata dall'Esercito Italiano che l'ha da sempre definita "FAL", anche se nulla ha a che fare con il FAL progettato dalla Fabrique Nationale belga.

Riguardo alle armi ex ordinanza da collezione, gli americani sostengono che di Garand "originali" in giro ne sono rimasti pochi. Mentre tante sono gli "assemblaggi" di diversi Garand per ottenerne uno in buone condizioni. Purtroppo solo un esperto riesce a districarsi nei meandri costruttivi di quest'arma. E' il caso di ricordare che solo nella produzione USA esistono 43 varianti di otturatore, e il gruppo di scatto ha subito 15 modifiche dalla sola Springfield Armory, 5 dalla Winchester e 2 dalla International Harvester. Il calcio stato prodotto in 14 diverse versioni.

Sempre a fini collezionistici, il caso di ricordare che la Winchester durante la II G.M. non inseriva sulle canne del Garand i punzoni con la data di produzione, e quindi da presenza di una data su un Winchester di periodo bellico un chiaro segno di manomissione. Le uniche canne Winchester punzonate con la data sono quelle fornite come ricambio negli anni 60. Per quanto riguarda invece i produttori diversi da Winchester, normale trovare esemplari non manomessi con canna riportante una data di oltre 4 mesi antecedente a quella di consegna del fucile.

E questi, come di consueto, sono i "numeri" relativi al Garand.... ma il meglio, secondo me... in fondo alla pagina! :-)

Operation: Semiautomatic, Gas Operated
Caliber: .30 (.30-06)
Length: 43.6 in. (1103 mm)
Weight unloaded: 9 lb 8 oz (4.37 kg)
Barrel: 24 in. 4 grooves, right hand twist
Magazine: 8 round internal box, clip loaded, clip ejected after last round fired
Muzzle: velocity 2800 fps, 2903 ft-lb
500 yds: 1918 fps, 1362 ft-lbs
Ammunition: 174 gr bullet, 50 gr charge, Ball M1
Effective Range: 440 yds
Classification: "Standard" from 1936 until M14 adopted in 1957
Total production: Approx. 4,040,000

Mi pare giusto, a questo punto, dare una occhiata al mio... questa l'azione

 

 

un dettaglio della diottra e dei punzoni:

 


e una vista dal basso:

 

 

nonch un dettaglio del mirino:

 

 

Uno dei problemi che a volte ci si trova ad affrontare quello della data di produzione del proprio Garand, e non si riesce a capire facilmente se un "seconda Guerra Mondiale", o un "guerra di Corea". Giusto per la cronaca, il mio (che quello della fotografia in alto) le guerre se le fatte entrambe. E' uno Springfield Armory dell'Aprile del 1944 (quindi fine seconda Guerra Mondiale) importato dalla Corea, e prima di finire a me stato per molti anni in una collezione privata.

Per scoprire in che mese ed in che anno stato prodotto un Garand, ho trovato on line l'elenco delle date di produzione, e le ho riportate in questa pagina. E' anche possibile stabilire, conoscendo il numero di matricola di un Garand, se si tratta di una produzione Springfield o Winchester, salvo per un lotto per il quale i numeri risultano duplicati.