Qualche libro di ricarica per l'appassionato di ex ordinanza

 

di Absolut

 

Quella fotografata nella testata una palla della mitragliatrice Breda, e nel caso specifico si tratta di un omaggio di Edoardo Ricc, il "Signor Stitra", che non a caso gestisce il pi fornito negozio italiano che si occupa di ricarica. A volte, per potere ricaricare un calibro desueto, si costretti a fare salti mortali, con bossoli che arrivano dall'Australia, palle realizzate in piccoli stock o fuse in casa. Oppure... si va alla Stitra, dove si trova praticamente tutto quello che serve. Mi capitato una sola volta che Ricc non avesse quello che cercavo (ma confesso che le richieste che gli faccio spesso sono veramente assurde!), ed successo con i bossoli del 7,62x45 cecoslovacco. Non posso dargli torto :-)

E' un calibro che stato adottato da un singolo fucile (il VZ 52), da una singola nazione (la Cecoslovacchia), ed rimasto calibro di ordinanza soltanto per cinque anni, dal 1952 al 1957, quando il VZ 52 fu modificato in VZ 52/57 in calibro 7,62x39 del Patto di Varsavia.

In questi casi, bisogna armarsi di pazienza, scoprire chi produce i dies (o realizzarli al tornio, partendo dai dies vergini della CH4D o della Z-Hat), trovare tutti i dati relativi alla munizione, e ricavare i bossoli da un calibro diverso.

In queste evenienze, ci sono alcuni libri che possono sicuramente essere utili.

 

Il primo sicuramente "cartridges of the world", che tutti chiamano "il Barnes" dal nome dell'autore, ed anche se Barnes passato a miglior vita nel 1992, il libro continua ad essere aggiornato. Quella qui sotto l'edizione pi recente che ho io, ma ho sentito voci sul fatto che ne era uscita una edizione successiva.

Per ogni calibro, riporta "vita, morte e miracoli".

 

 

Ma se il bossolo non si trova... l'unica soluzione quella di realizzarlo, usando i dies corretti, a volte un piccolo tornio per la meccanica, e partendo da un bossolo di calibro diverso. In questo caso, "The handloader's manual of cartridge conversions" di J.J. Donnelly una vera manna.

Spesso usa soluzioni che potrebbero essere migliorate (un esempio per tutti, la realizzazione dei bossoli per la munizione di ordinanza italiana calibro 10,35... ma confesso che le migliorie non le ho scoperte da solo, ma me le ha date "il solito" Ricc, che quando parla di ricarica sa esattamente quello che dice!).

Resta il fatto che questo un gran bel libro che non dovrebbe mancare nella biblioteca di un ex-ordinanzaro!

 

 

e questo un dettaglio di una pagina, quella relativa al .505 Gibbs Magnum... ed una forma di omaggio a quei due "pazzi scatenati" che frequentano IHA e sognano i "big five".

 

 

L'altro testo per le conversioni di calibro, molto meno ponderoso, "the home guide to cartridge conversions", di Nonte. Non altrettanto ricco di dati, ma ha diversi pregi, a partire dal fatto che spiega i processi di modifica dei bossoli partendo da zero, e trattandosi di una materia ostica non un pregio da poco.

 

 

Ovviamente, a questo punto... servono i manuali per le dosi di ricarica. Su internet ormai si trova di tutto, ma io resto ancora affezionato al frusciare della carta, e questa una selezione di manuali di ricarica