Fucile Schmidt Rubin modello 1896/1911

 

Scheda di Absolut - armi fotografate della sua collezione privata.

 

Beh... lo so che in parte questo una scheda fatta con le funzioni "copia" ed "incolla"... ma il caso di ridare un'occhiata al fucile 1911 per capire cosa si intende con "fucile modello 1896/1911".

Il fucile 1911 fu il primo degli Schmidt Rubin concepito per l'utilizzo della munizione modello 11, che utilizzava polvere infume e sviluppava pressioni molto superiori alla munizione precedente camerata dallo Schmidt Rubin 1889.

In effetti l'azione fu leggermente modificata, divenne appena un po' pi corta, e le alette di chiusura dell'otturatore furono portate in una posizione pi avanzata in maniera che la flessione dell'otturatore all'atto dello sparo risultasse ininfluente. Inoltre fu montato un meccanismo che impediva all'otturatore di chiudersi a caricatore vuoto.

Di fucili 1911 non ne sono stati fatti tantissimi... circa 133.000, mentre altri 135.770 sono stati realizzati modificando i fucili 1889/96 gi presenti in arsenale.

E fin qui, un "copia-incolla" della scheda del fucile Schmidt Rubin 1911 :-)

Stiamo parlando di una produzione totale di circa 270.000 fucili, ormai vecchi di quasi un secolo, e se 133.000 sono stati costruiti ex novo, circa altrettanti sono stati ottenuti per modifica di fucili gi esistenti, e quindi si tratta di fucili progettati nel 1911 ma ottenuti da fucili di fabbricazione precedente.

Le matricole non venivano cambiate, ma restavano quelle del fucile originario e questo, che ha la matricola 224554, stato prodotto nel 1898, in origine come fucile modello 1896, e quindi gi ultracentenario!

Le differenze tra il modello 1896/1911 ed il modello 1911 sono minime, il 1896/1911 ha il calciolo tondeggiante, mentre il 1911 ha il calciolo piatto. Nel 1896/1911 il meccanismo di sgancio del caricatore modificato, e la guardia del grilletto ha una forma meno tondeggiante.

Diamo un'occhiata al 1896/1911, iniziando dall'azione:

 

 

l'alzo dello stesso tipo utilizzato sul fucile 1911 prodotto ex novo

 

 

e lateralmente riporta la scala dell'alzo

 

 

Il modello 1889/96 aveva la calciatura dritta, e durante la trasformazione in modello 1896/1911 non stata cambiata la calciatura, ma la si "modificata" creando una protuberanza che la rendesse funzionalmente identica a quella dei fucili 1911 di nuova produzione. Credo sia la prima cosa che salta agli occhi quando si guarda questo fucile!

 

 

L'arma totalmente monomatricola, e le matricole sono riportate con una cura quasi "ossessiva"...

 

 

Per capire cosa intendo dire... la matricola riportata perfino sulla manetta di armamento in materiale non ferroso!

 

 

Ed anche la "croce svizzera" non scherza, visto che riportata, oltre che sulla pala del calcio, anche sul copricanna

 

 

E' interessante questa punzonatura, presente nella parte superiore della pala del calcio. Non una matricola del fucile, ma contraddistingue il numero di assegnazione ad una milizia cantonale, nel caso specifico "Vaud" identifica il Cantone nel quale si trova anche Losanna.

 

 

E questa la parte anteriore del fucile, con il caratteristico coprivolata... e trovare un coprivolata integro sta diventando abbastanza difficile, visto che a quanto pare in molti non hanno capito come si estrae! Basta sollevare leggermente la parte concava che funge da "fermo" e che si trova sopra il mirino, ed estrarlo sfilandolo dalla parte della volata. Se ci si ostina a sollevarlo per farlo uscire superiormente (cosa che vedo fare troppo spesso ad alcuni clienti delle armerie!) inevitabilmente si finisce con lo spaccare uno dei due supporti laterali.

 

 

Ecco qualche dato (misure in centimetri ed in Kilogrammi):

 

 

Fucile 1911

Carabina 1911

Carabina 1931

Lunghezza totale

131,0

110,2

110,5

Lunghezza canna

78,0

59,2

65

Peso

4,6

3,9

4,0

 

Per chi fosse interessato a conoscere l'anno di costruzione del proprio Schmidt Rubin, qui trovate l'elenco dei numeri di matricola associati all'anno di produzione.